Il presente Regolamento costituisce parte integrante dello Statuto.

ARTICOLO 1 o sui Soci della Società
La Società si compone di Soci Attivi, Soci Ordinari, Soci Affiliati e Soci Onorari.
Possono fare domanda come Socio Attivo solo i Soci Ordinari in regola con le quote associative da almeno 2 anni.
I soci Attivi, Ordinari e Affiliati sono tenuti al versamento della rispettiva quota associativa annuale entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno. Il Segretario Tesoriere, durante il mese di febbraio di ogni anno, invia ai Soci non solventi un sollecito; trascorso il mese di febbraio il Consiglio Direttivo, su indicazione del Segretario-Tesoriere, notifica al Socio la sospensione dalla sua qualifica. Se entro il 30 Aprile il Socio non regolarizza la sua posizione economica, decade dalla sua qualifica. Il Socio Attivo che decade per inadempienza dalla sua qualifica dovrà presentare una nuova domanda correlandola della documentazione prevista.

ARTICOLO 2 o sull’Assemblea dei Soci Attivi ed Ordinari
L’Assemblea Ordinaria Annuale (Collegio dei Docenti) e l’Assemblea Ordinaria Congressuale vengono convocate dal Presidente almeno 30 giorni prima del giorno fissato per la riunione con il relativo ordine del giorno.

ARTICOLO 3 o sulle Riunioni del Consiglio Direttivo
Le Riunioni del Consiglio Direttivo sono presiedute dal Presidente della Società o, in caso di impossibilità di quest’ultimo, dal Vice Presidente della Società. Le funzioni di Segretario-Verbalizzatore della Riunione del Consiglio Direttivo sono svolte dal Segretario della Società o, in caso di impossibilità di quest’ultimo, da un Delegato proposto dal Presidente della Riunione del Consiglio Direttivo. Il verbale della Riunione del Consiglio Direttivo verrà inviato ai membri del Consiglio Direttivo almeno sette giorni prima del Consiglio Successivo, per la sua approvazione.

ARTICOLO 4 o sulle Votazioni
Le votazioni per la elezione dl Consiglio Direttivo, del Collegio dei Probiviri e del Collegio dei Revisori dei Conti avvengono per scheda e a scrutinio segreto.
Le candidature sono libere, solo i soci attivi possono candidarsi come Componenti del Consiglio Direttivo.
Risulteranno eletti al Consiglio Direttivo, al Collegio dei Probiviri e al Collegio dei Revisori dei Conti i candidati che avranno avuto il maggior numero di voti.
I candidati primi dei non eletti rappresenteranno i Supplenti rispettivamente del Consiglio Direttivo, del Collegio dei Probiviri e del Collegio dei Revisori dei Conti.
Essi, previa ratifica del Collegio dei Probiviri, sostituiranno gli eventuali membri del Consiglio Direttivo, del Collegio dei Probiviri e del Collegio dei Revisori dei Conti dimessisi per volontà o impossibilità a proseguire le loro funzioni.
Il seggio elettorale verrà organizzato e condotto da almeno due Probiviri che verificheranno la regolarità delle elezioni, procederanno allo spoglio delle schede, alla verbalizzazione dei risultati ottenuti e alla consegna dei verbali al Presidente uscente. Questo, in presenza dei due Probiviri, procederà alla proclamazione dei risultati alla Assemblea dei Soci. In caso di impossibilità di uno o entrambi i Probiviri a presiedere le operazioni di voto, il Presidente uscente designerà, sentito il parere del Comitato Esecutivo, due Soci Attivi anziani.

ARTICOLO 5 o sulle Commissioni
Il Comitato Esecutivo ha la facoltà di costituire e insediare Commissioni di lavoro, i membri delle quali saranno scelti fra i Soci e che decadono alla scadenza del mandato del Comitato Esecutivo che le ha insediate. Le Commissioni devono redigere, in occasione del termine del loro mandato, una relazione scritta sulla attività svolta e consegnarla al Comitato esecutivo.
Come Commissione particolare è indicata la Commissione Premio Valerio Margiotta (premio Migliore Tesi di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria). Tale Commissione viene insediata dal Comitato Esecutivo nel mese di gennaio di ogni anno, a seguito dell’invio, entro il mese di dicembre dell’anno precedente, delle domande di partecipazione da parte dei neo-laureati secondo le indicazioni contenute nel bando.
La Commissione Premio Valerio Margiotta è composta da 3 Soci scelti dal Comitato Esecutivo tra i componenti del Consiglio Direttivo, o eventualmente tra i Soci attivi, che non siano Relatori o Correlatori di neo-laureati che hanno inviato la domanda di partecipazione al Premio o che non appartengano alla medesima Università.
Entro il mese di febbraio di ogni anno, la Commissione invierà al Presidente le valutazioni sulle Tesi, indicando un punteggio da 0 a 5 sui seguenti punti:

  • L’introduzione sintetizza chiaramente lo scopo dello studio?
  • La metodologia è riproducibile?
  • I risultati sono presentati in modo completo, chiaro, conciso e, se richiesto, con una valutazione statistica adeguata?
  • La discussione riassume con chiarezza i risultati principali, analizza criticamente i metodi utilizzati, confronta i risultati ottenuti con gli altri dati della letteratura, discute le implicazioni dei risultati?
  • Le conclusioni sono giustificate dai risultati?

La Commissione, sulla scorta delle valutazioni sopra riportate, individuerà le prime 4 tesi, indicate come partecipanti alla Selezione Premio Valerio Margiotta. Gli autori delle 4 tesi partecipanti alla Selezione Premio Valerio Margiotta saranno invitati a esporre i propri lavori nel corso della Giornata della Società che si tiene annualmente in occasione del Collegio dei Docenti. L’esposizione svolta da parte dei neo-laureati verrà valutata dai Soci componenti la Commissione che aggiungeranno un punteggio da 0 a 5 alla valutazione già svolta, arrivando alla determinazione finale della tesi vincitrice del Premio Valerio Margiotta.
Al neo-laureato risultato vincitore del Premio Valerio Margiotta verrà consegnata la somma di denaro prevista. Al vincitore ed ai neo-laureati finalisti verranno consegnati i diplomi e verranno iscritti gratuitamente per un anno, come Soci Ordinari, alla Società.

ARTICOLO 6 o sui Patrocini
I Soci della Società hanno facoltà di chiedere al Presidente il patrocinio della Società di Patologia e Medicina Orale a manifestazioni culturali, convegni, congressi o corsi. Tale patrocinio deve essere richiesto e motivato per iscritto almeno 30 giorni prima del suo avvenimento. Il Presidente si consulterà con il Comitato Esecutivo che, informato sulle caratteristiche dell’avvenimento e raggiunto da copia della lettera di richiesta, delibererà a maggioranza semplice l’accoglimento dell’istanza, ratificata poi dal Consiglio Direttivo.

ARTICOLO 7 o sulle Deleghe
E’ facoltà del Presidente concedere delle Deleghe ai Componenti del Direttivo o a dei Soci per particolari attività. I Delegati devono redigere, in occasione del termine del loro mandato, una relazione scritta sulla attività svolta e consegnarla al Presidente.

ARTICOLO 8 o Norme finali
Per quanto non previsto dal presente Regolamento si fa riferimento allo Statuto o, in mancanza di indicazioni specifiche, alle norme di legge vigenti in materia.

Allegati

Regolamento SIPMO